Parchetti e giardini in degrado, in arrivo 26 lavoratori socialmente utili

Speriamo bene mer 21 settembre 2022
Attualità di Emanuele Bracone
1min
L'area dell'ex Nautico in viale Trieste ©Termolionline.it
L'area dell'ex Nautico in viale Trieste ©Termolionline.it

TERMOLI. Si fa un grande discutere in questa campagna elettorale del reddito di cittadinanza, davvero pomo della discordia tra le varie coalizioni.

Introdotto dal governo gialloverde Conte 1, dopo la promessa del Movimento 5 Stelle del 2018, è stato anche oggetto di revisioni in questi anni, ma ora deflagra lo scontro tra chi lo considera baluardo della dignità contro la povertà e chi spreco che premia chi non vuole lavorare. Tra gli elementi di maggiore disillusione lo scarso apporto dei beneficiari ai lavori di pubblica utilità, i cosiddetti Puc, che in verità proprio nel basso Molise, con l’ambito sociale territoriale di zona, ha visto statistiche molto più brillanti che nel resto d’Italia.

Ma non ci si fermerà a questo. Dopo l’ultima tempesta di vento di sabato scorso è stato sotto gli occhi di tutto lo stato di mancato decoro urbano delle aree verdi cittadine. Non si riesce a far fronte a una gestione puntuale, così ieri mattina il dec del contratto per il verde urbano Marco Maio ha incontrato il dirigente all’Ambiente Gianfranco Bove, con cui è stato messo a punto, proprio su proposta dell’ingegnere capo dell’ufficio tecnico, l’utilizzo di 26 dei beneficiari del reddito di cittadinanza, che opportunamente formati, daranno una potenziale svolta alla cura di parchetti e giardini a Termoli. 

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione