«La Regione Molise punta sul distretto dell’idrogeno»

Transizione energetica lun 23 gennaio 2023
Attualità di La Redazione
4min
La conferenza stampa di Toma e Pallante ©Termolionline
La conferenza stampa di Toma e Pallante ©Termolionline

CAMPOBASSO. Presentato stamani, presso il Parlamentino di Palazzo Vitale, a Campobasso, l'Avviso pubblico finalizzato alla selezione di proposte progettuali per la realizzazione di impianti di produzione di idrogeno rinnovabile in aree industriali dismesse. Sono intervenuti il presidente della Regione Donato Toma e l’assessore regionale alle Politiche energetiche Quintino Pallante.

La Giunta regionale aveva deliberato nel febbraio scorso l’adesione alla manifestazione d’interesse del Ministero della Transizione ecologica per la selezione di proposte riguardanti il finanziamento di progetti di investimento finalizzati alla riconversione di aree industriali dismesse da destinare a Centri di produzione e distribuzione di idrogeno, generato, esclusivamente, da fonti di energia rinnovabili.

La dotazione finanziaria era quella prevista per l’attuazione dell’investimento 3.1 “Produzione in aree industriali dismesse” previsto nell’ambito della Missione 2 “Rivoluzione verde e transizione ecologica”, Componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile” del Piano nazionale di ripresa e resilienza.

La produzione di idrogeno verde è un’iniziativa che mira alla decarbonizzazione degli usi finali di energia nei settori industriali hard-to-abate e dei trasporti, tramite la sostituzione dei combustibili di origine fossile, attualmente impiegati, con combustibili rinnovabili.

«La Regione Molise è soggetto attuatore - ha spiegato Toma - potendo contare su un importante finanziamento, 16 milioni di euro, previsti nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Siamo nell’ambito della transizione ecologica, che rappresenta, come sapete, una delle basi su cui poggia il progetto Next Generation Eu per un futuro sostenibile e all’altezza di un mondo che ci chiede ogni giorno risposte rapide e decise.

L’investimento prende spunto dalla stipula di un accordo di cooperazione istituzionale con il Mase, il Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica cui le risorse del Piano sono state assegnate e il relativo avviso è finalizzato alla selezione di proposte progettuali per la realizzazione di impianti di produzione di idrogeno rinnovabile in aree industriali dismesse, in aderenza alla programmazione regionale che è particolarmente sensibile alla Rivoluzione verde. Siamo convinti e consapevoli del fatto che non esiste futuro senza tutela dell’ambiente. Vediamo la transizione ecologica non solo come una necessità imposta dai tempi che stiamo vivendo, ma anche come un’opportunità per sviluppare i diversi elementi che tale transizione incorpora, in questo caso la componente 2 “Energia rinnovabile, idrogeno, rete e mobilità sostenibile”. Le politiche regionali sono d’altronde ben incardinate sulle direttrici determinate dall’Agenda 2030.

Tra i nostri compiti c’è anche quello di rendere fruibili le ingenti risorse che l’Europa ha previsto per dare attuazione alla transizione. Lavoriamo con impegno tramite i nostri Dipartimenti e verifichiamo con soddisfazione che riusciamo ad attirare nuove imprese all’interno del perimetro regionale. Siamo certi che anche da questo bando nasceranno percorsi virtuosi per il territorio.

Siamo oggi pronti a rafforzare gli investimenti nel percorso di decarbonizzazione in atto a livello nazionale. Al contempo, l’intento del progetto è trasformare le aree industriali dismesse a unità sperimentali per la produzione di idrogeno con impianti ubicati nello stesso complesso industriale o in aree limitrofe.

Stiamo insomma seguendo il percorso scandito in varie tappe dall’Unione europea. Vogliamo che il Molise sia al passo con la transizione energetica in atto, che è una costola portante della più ampia transizione ecologica.

Due mesi fa ho partecipato all’Expo dell’Energia rinnovabile, tra i più grandi e importanti eventi al mondo in tema di transizione ecologica. Il focus era sull’automotive, tema cui siamo molto interessati. Tra le altre cose, ho illustrato agli interlocutori presenti i contenuti dell’accordo strategico sottoscritto a Lipsia. Un patto tra regioni europee che ci permetterà di essere pronti durante la fase di cambiamento. E’ solo un esempio per ribadire che tutte le industrie hanno bisogno di supporto e che le istituzioni faranno la loro parte. Non possiamo permetterci ritardi. Le fonti rinnovabili e pulite, tutte quante, sono realmente il carburante dello sviluppo futuro dell’economica. Oggi la Regione punta anche sul distretto dell’idrogeno per la sua produzione, distribuzione e uso finale».

“Siamo pronti per accompagnare la transizione ecologica, utilizzando questa risorsa ecocompatibile che porterà nei prossimi anni ulteriori investimenti e benefici sia nel settore dell’automotive sia nel campo della produzione per le aziende” ha aggiunto l’assessore Pallante che evidenzia anche l’altro aspetto essenziale collegato al bando: quello della riqualificazione di aree industriali dismesse. “Parliamo di siti già dotati di una rete di distribuzione che darà la possibilità anche agli utenti delle aree industriali di poter miscelare l’idrogeno con il metano.

“Siamo soddisfatti e confidiamo nella partecipazione degli imprenditori molisani, soprattutto quelli nell’area di Termoli, che è naturalmente portata all’utilizzazione di tali risorse. La Regione conferma la sua vocazione ‘green’, continueremo a lavoreremo con il presidente per fare in modo che dal governo arrivino altre cospicue risorse per dare attuazione alle fasi successive” ha detto infine Pallante. Termine di scadenza per la presentazione delle domande il 28 febbraio alle 12. L’Avviso è pubblicato sul sito della Regione Molise e sul Burm del 16 gennaio.

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2023 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione