Fiorito di Uilm: lavoratori del gioco legale e casino online Adm ancora penalizzati

Vertenze mar 11 gennaio
Dal web di La Redazione
3min
Fiorito di Uilm: lavoratori del gioco legale e casino online Adm ancora penalizzati ©Termolionline
Fiorito di Uilm: lavoratori del gioco legale e casino online Adm ancora penalizzati ©Termolionline

Fabrizio Fiorito, Segretario Uilm Roma e Lazio, torna a parlare degli operatori del gioco legale in Italia, che anche con la prossima legge di bilancio potrebbero risultare fortemente penalizzati. Sembra infatti che questa potrebbe riguardare anche il rinnovo delle concessioni del gioco lecito, senza considerare gli oltre 11 mesi di chiusure delle attività, la cassa integrazione e le nuove condizioni di mercato. Fiorito di Uilm ha ribadito quanto le misure che dovrebbero essere inserite nella prossima Legge di Bilancio potrebbero rivelarsi alquanto penalizzanti, non solo per gli operatori ma per tutto il comparto del gioco d’azzardo legale. Il recente ritorno all’illegalità rischia infatti di non arrestarsi, se il Governo prosegue su questa strada continuando a penalizzare il settore del gioco legale in Italia.

La questione dei casino online ed il rischio di un ritorno all’illegalità

Negli ultimi anni il settore del gioco d’azzardo è riuscito a rimanere in piedi quasi esclusivamente grazie ai casino online, che hanno sostanzialmente fatto da traino in un periodo decisamente complicato per gli operatori del gioco legale. Questi ultimi sono stati fortemente penalizzati, durante la pandemia, dalle chiusure obbligatorie che sono purtroppo proseguite per quasi un anno. In molti hanno perso il proprio lavoro, altri sono stati in cassa integrazione per diversi mesi e le conseguenze a livello economico hanno pesato parecchio, su numerose famiglie.

Per quanto riguarda i casino online in Italia, si sa ormai che questi devono essere onesti e regolamentati, essere in possesso dell’autorizzazione ADM (ex AAMS) per risultare effettivamente affidabili e sicuri. Fortunatamente, esistono diversi casino online che rispettano tali requisiti ma se ne trovano molti altri, in rete, che invece risultano del tutto illegali e che possono rivelarsi alquanto pericolosi per gli utenti. Bisogna dunque puntare su un maggior controllo da parte degli organi preposti, per evitare un ritorno all’illegalità che avrebbe conseguenze catastrofiche, sia a livello economico che sociale per il nostro Paese.

Fiorito di UILM chiede un incontro urgente con Freni e Minenna

Fabrizio Fiorito di UILM ha richiesto ufficialmente un incontro urgente con Federico Freni e Marcello Minenna proprio per fare chiarezza su questa importante tematica. Il Segretario di UILM Roma e Lazio infatti si è sempre battuto, negli ultimi mesi, per far valere i diritti di tutti i lavoratori del settore. Parliamo di 150 mila operatori che per via della pandemia non hanno potuto contare sul proprio stipendio: le sale slot ed i casino fisici in Italia sono stati quelli maggiormente penalizzati, perché costretti ad una chiusura eccessivamente prolungata. Come precisa Fabrizio Fiorito agli organi di stampa, il rinnovo delle concessioni potrebbe non considerare questo aspetto e si tratta di un qualcosa di inaccettabile. Non si può chiedere agli operatori del gioco legale in Italia l’ennesimo esborso, dopo la penalizzazione che li ha interessati per così tanto tempo.

La UILM si è battuta a più riprese nell’ultimo periodo per tutelare i lavoratori colpiti dalla pandemia e dalle conseguenze ad essa dovute. Quelli del settore del gioco legale sono però stati tra i più penalizzati e adesso potrebbe arrivare per loro l’ennesima stangata.

Allarme illegalità nel gioco d’azzardo: il rischio non va sottovalutato

In generale, le decisioni che potrebbe prendere il Governo nei prossimi giorni sono alquanto pericolose e non si tratta solamente della penalizzazione dei lavoratori del gioco legale in Italia. A rischio sono anche gli utenti, che negli ultimi mesi si sono riversati sui canali online proprio perché privi di alternative tradizionali. I siti di casinò online sicuri in Italia sono diversi: i migliori sono quelli regolamentati AAMS ma purtroppo non tutti ne sono pienamente a conoscenza. Sono ancora troppi gli utenti che atterrano su un portale illegale, non autorizzato dalle autorità competenti e quindi pericoloso.

Va ricordato che il gioco d’azzardo rischia di provocare dipendenza, che il business dei casinò online non regolamentati è ancora enorme e che l’unica cosa che si può fare per tutelare gli utenti è valorizzare e salvare il settore del gioco legale. L’illegalità rischia infatti di dilagare e questo si è già visto negli ultimi 2 anni. Certo, era inevitabile il boom dei casinò online in Italia, ma bisogna adesso contrastare con misure intelligenti il dilagare di quei siti che non sono sicuri e che non risultano in possesso della certificazione AAMS. Nel contempo, però, occorre anche intervenire affinché i lavoratori dei casinò fisici e delle sale slot tradizionali possano continuare ad operare senza rimetterci per l’ennesima volta. Sarebbe un vero e proprio schiaffo alla dignità di persone i cui diritti sono stati calpestati negli ultimi anni e tutto ciò non è più accettabile. 

Ti potrebbero interessare

TermoliOnline.it Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 02/2007 del 29/08/2007 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Emanuele Bracone

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Termolionline.it. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione